Centro Naima - Pica - Centro di Psicoterapia Infantile Campano Naima

Vai ai contenuti

Menu principale:

Centro Naima - Pica

Trattamenti > Classificazione dei Disturbi > Disturbi dell’Alimentazione


La caratteristica fondamentale della Pica è la persistente ingestione di una o più sostanze non alimentari per un periodo di almeno 1 mese.

Le sostanze tipicamente ingerite tendono a variare con l’età. I soggetti in età infantile e i bambini piccoli ingeriscono tipicamente vernice, intonaco, spago, capelli, o tessuto. I bambini più grandi possono ingerire sterco di animali, sabbia, insetti, foglie o ciottoli.

Gli adolescenti e gli adulti possono mangiare argilla o terra. Non vi è avversione per il cibo. Questo comportamento deve essere inadeguato rispetto al livello di sviluppo e non deve far parte di una pratica culturalmente sancita.

L’ingestione di sostanze non alimentari è una manifestazione associata ad altri disturbi mentali (per es., Disturbo Pervasivo dello Sviluppo, Ritardo Mentale). Se il comportamento di ingestione si manifesta esclusivamente durante il decorso di un altro disturbo mentale, si dovrebbe fare diagnosi separata di Pica solo se il comportamento di ingestione è sufficientemente grave da giustificare di per sé attenzione clinica.


brano tratto dal DSM IV TR, American Psychiatric Association, Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali, Text Revision con Casi Clinici, Masson 2007

 
Torna ai contenuti | Torna al menu